GarganoToday

Contro gli sporcaccioni e gli incivili fototrappole anche a San Marco in Lamis

Installate e posizionate le fototrappole contro l’abbandono dei rifiuti: le sanzioni vanno da 25 a 500 euro

Le fototrappole

L’amministrazione comunale e l’Edil Verde, la ditta che si occupa della raccolta e della gestione dei rifiuti a San Marco in Lamis, hanno concluso il progetto che ha portato all’installazione e al posizionamento delle fototrappole in vari punti della città. I dispositivi serviranno a fotografare e quindi ad incastrare, le persone incivili che abbandoneranno i rifiuti per strada e che quindi trasgrediranno il regolamento vigente sulla raccolta ‘porta a porta’. 

Le apparecchiature verranno collocate di volta in volta in punti differenti della città per monitorare il corretto conferimento dei rifiuti negli orari previsti, ma soprattutto per scoraggiare chi evidentemente scambia il territorio comunale per una discarica a cielo aperto. Le sanzioni applicate saranno quelle citate nella ordinanza sindacale N°30 del 21 aprile 2017,che vanno da 25 euro a 500 euro in base all’infrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento